I migliori marchi di sneaker al mondo nel 2021

I migliori marchi di sneaker al mondo nel 2021

C’è stato un tempo, non molto tempo fa, in cui partecipare a un evento speciale con un paio di scarpe da ginnastica era un modo sicuro per segnalarti ai tuoi coetanei con le scarpe lucide come un paria sartoriale.

Tuttavia, gli atteggiamenti sono cambiati in modi imprevisti e quello che una volta era il valore anomalo trasandato è ora il gold standard delle calzature.

Il passaggio dalla pista di atletica alla pista è stato lento e graduale, ma negli ultimi anni ha raggiunto un crescendo. Un crescendo che sembra destinato a continuare a squarciagola all’infinito.

Ciò è dovuto in gran parte a un numero di designer chiave e marchi di sneaker che hanno spinto le calzature al limite in ogni direzione immaginabile.

Alcuni hanno creato calci in pelle bianca che sembrano a proprio agio con la sartoria.

Altri stanno inventando una tecnologia che potrebbe anche essere uscita direttamente da un laboratorio dell’Area 51 (o semplicemente Ritorno al futuro).

Nel frattempo, c’è chi ha elevato la sneaker dalle sue radici utilitaristiche all’apice assoluto dell’alta moda che è oggi.

Qui diamo uno sguardo ai marchi di sneaker più influenti al mondo in questo momento e a cosa stanno facendo per contribuire a creare le calzature preferite al mondo.

Nike

I maestri indiscussi della campagna pubblicitaria.
Sì, nel 2016 Nike è davvero tornata nel futuro e ha prodotto le sneakers con allacciatura automatica di Marty McFly.

Ma questo è solo un caso in cui il marchio apparentemente ha attraversato uno strappo nello spaziotempo e ci ha portato qualcosa direttamente dal futuro, rendendolo il più grande trendsetter delle scarpe da ginnastica e un barometro affidabile per ciò che è dietro l’angolo.

Il marchio ha una lunga storia di calzature ad alte prestazioni e innovazione tecnologica (tomaia Flyknit e personalizzazione NikeID nell’ultimo decennio).

Inoltre, Nike sa come creare prodotti all’altezza del loro notevole clamore.

Ha più icone nel suo catalogo posteriore rispetto a qualsiasi altro marchio di scarpe da ginnastica. Air Max, Air Force 1 e Air Jordan sono tutte dinastie di sneaker a sé stanti, e vai indietro e troverai sneakers retrò ancora più classiche come Cortez e Blazer.

Ancora il più riconoscibile. Ancora il più ricercato. Ancora quelli da battere.

Adidas

Il marchio che ha trasformato le sneakers in una scienza.

La corsa agli armamenti tecnologici in corso tra i big dell’abbigliamento sportivo mondiale ha prodotto alcune delle innovazioni più audaci nel campo delle calzature.

Fortunatamente per noi, non mostra alcun segno di cedimento.

Chiedi a qualsiasi sneakerhead per strada che sia in pole position e ti diranno che è Nike.

Tuttavia, con materiali leggeri come una piuma e una tecnologia della suola che piega la mente, si potrebbe facilmente sostenere che il buon vecchio tre strisce sta manovrando per un sorpasso.

Sì, ci sono classici amati,  mi vengono in mente Superstar, Stan Smith e Gazelle, e non se ne andranno, ma negli ultimi anni il laboratorio di ricerca e sviluppo del marchio è diventato il ramo Q del mondo delle sneaker.

Dimentica la collaborazione con Yeezy, è stato l’Ultra Boost a cambiare il gioco e, più recentemente, il gigante sportivo tedesco ha sperimentato la stampa 3D come metodo di produzione per le suole palmate rivoluzionarie.

Non staccare gli occhi da loro per un secondo.

Converse

L’icona del design di 100 anni.

È incredibile (e un po ‘terrificante) pensare a quanto il mondo si sia evoluto negli ultimi 100 anni.

Voli commerciali, televisione, telefoni cellulari e Internet sono solo alcune delle invenzioni che hanno rivoluzionato il nostro modo di vivere.

Con questo in mente, è un vero trionfo del design quando qualcosa introdotto un secolo fa viene ancora utilizzato a livello globale oggi.

La famosa scarpa alta di Converse, la Chuck Taylor All Star, è uno di questi articoli.

Nata nel 1917, l’iconica scarpa da basket è rimasta invariata al 99,9% ed è ora la scarpa più venduta negli Stati Uniti ed italia.

Sì, il marchio ha altre scarpe eccellenti, ma questa è probabilmente la sneaker più iconica mai realizzata. E per di più, è per tutti.

Balenciaga

Rendere i brutti allenatori must-have.

La produzione di Balenciaga sotto la guida dell’anticonformista georgiano Demna Gvasalia potrebbe essere l’equivalente sartoriale di Marmite o Björk, ma qualunque cosa tu pensi del suo lavoro, non c’è.

Non si può negare che sta cambiando il volto della moda, una caviglia rotta alla volta.

L’elegante e minimalista speed sock è stata la prima sneaker di spicco dell’etichetta con Gvasalia al timone, ma è stata l’ormai inevitabile Triple S che ha davvero preso le cose in una nuova direzione.

Questa bestia di una scarpa ha rimodellato da solo il panorama delle calzature di moda e ha reso le silhouette grandi e grosse il nuovo gold standard. Il minimalismo sta cedendo il passo al massimalismo e questa casa di moda spagnola è al centro di tutto.

Puma

Il veterano che apre silenziosamente nuovi orizzonti.

Potrebbe non fare tanto rumore quanto alcuni dei suoi contemporanei, ma mentre stanno tutti combattendo cercando di inventare la prossima grande novità, Puma sta lavorando tranquillamente in sottofondo, perfezionando i classici.

E inventandone anche alcuni nuovi.

Un primo esempio di questo è il modo in cui il marchio prende la tendenza delle chunky sneaker.

Puma ha preso il look, ci ha messo il suo timbro e lo ha reso accessibile a coloro i cui portafogli potrebbero non essere in grado di resistere alla tensione posta da un paio di Balenciaga che costano fino a un mese di affitto.

Passa al modello Thunder Electric per una forma ingombrante ma atletica e audaci colori pop anni ’90, o l’affascinante linea Tsugi per una fusione più rigata di mesh e neoprene su una spessa intersuola ammortizzata.

Gucci

Stabilire il benchmark delle sneaker di lusso.

Il gioco delle sneaker di Gucci ha fatto passi da gigante negli ultimi anni, grazie in gran parte a un po ‘di TLC dal direttore creativo Alessandro Michele.

E non sono solo gli stili classici a cui Gucci si è dedicata. Il marchio ha anche combinato due delle tendenze più significative del momento con la sua robusta scarpa da ginnastica Rhyton, con il marchio Gucci oversize sul lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *